Cos’è la Scleroterapia maggiore? Come viene praticata?

Le terapie per le varici: la Scleroterapia maggiore

Scleroterapia maggiore: iniezione di liquido sclerosante

Col termine scleroterapia maggiore si intende l’iniezione di liquidi sclerosanti nelle varici e negli assi venosi e safene incontinenti.

Può essere eseguita sia su varici superficiali, visibili e palpabili, iniettando direttamente nella vena prescelta che viene poi compressa.

Nel caso del trattamento di vene più profonde, non visibili né palpabili, può  essere praticata sotto guida ecografia, scleroterapia ecoguidata o ecosclerosi.

Scleroterapia ecoguidata praticata dal dott. Carlo C.TarabiniTramite queste si riesce a guidare l’ago direttamente nella vena che si intende trattare.

Utilizzando una schiuma sclerosante si riesce anche a visualizzare ecograficamente l’agente sclerosante nelle vene iniettate.

Con opportune manovre è possibile guidare la schiuma nelle vene anche a distanza di diversi centimetri dalla sede di iniezione e monitorarne la permanenza e persistenza nel loro lume.

Viene quindi generalmente praticato un bendaggio del segmento di arto trattato, da mantenersi per un periodo che varia da qualche ora a qualche giorno.

Bendaggio al termine della terapia

NOTA BENE:

Le informazioni diffuse dal questo sito sono destinate ad incoraggiare, e non a sostituire, le relazioni esistenti tra paziente e medico.
Si rammenta, infatti, che la visita medica rappresenta il solo strumento diagnostico per un efficace trattamento terapeutico.